Ranui Hof Funes Ranuihof Valle Isarcoaffittacamere Funes
Alto Adige Ranuihof
ANSITZ RANUIHOF - San Giovanni 2 - Val di Funes - Dolomiti · tel. +39 0472 840 506 o +39 339 604 46 85 · info@ranuihof.com · DE · EN
 
 

 

Gli affreschi nel corridoio del maso Ranui raffigurano quattordici scene di caccia, cucina e paesaggio. Sopra la porta d’ingresso è applicato un medaglione con 2 vasi di fiori e una testa di turco, sulla porta si legge la scritta:
“betrachtest du diesen Saal, was zu sechen ist überall” (trad. “guardati intorno e scoprirai tante cose interessanti”).

I dipinti trasmettono un’immagine viva e palpitante del paesaggio intorno a Ranui al cambiare delle stagioni, della vita in casa e della caccia nella propria terra e in paesi lontani. Il pittore è riuscito a replicare fedelmente il paesaggio, lo scenario di cucina, gli animali e i cacciatori. A quei tempi la Val di Funes era ancora popolata da orsi, cervi e cinghiali ed era possibile osservare gli animali e la caccia da vicino. Poco o nulla si sa invece sull’immaginario del pittore a proposito dei dipinti che ritraggono le scene di caccia legate a animali esotici come leopardi e leoni.

Scena 1  

Scena 1 – Scena pastorale

La scena 1 mostra una donna che regala un mazzo di fiori ad un uomo, accanto ci sono i cacciatori con i loro fucili, i contadini, una malgara con una ciotola di latte e due capre. La porta n°2 è bordata da dipinti ornamentali. Gli ornamenti lasciano intravedere due teste dal viso baffuto.

     
Scena 2  

Scena 2 – Caccia all’orso

Rappresentazione di una caccia all’orso nella scena 2. Un’orsa con i suoi due piccoli, i cani da caccia che si avvicinano sempre di più, i cacciatori con l’arco sul dorso dei cavalli, altri cacciatori e cani in sottofondo.

     
Scena 3  

Scena 3 – Caccia al leone

La scena 3 mostra una caccia al leone. Un cacciatore africano vestito in modo orientale colpisce un leone in posizione di attacco, si avvicinano altri cacciatori muniti di frecce, un leone colpito da una freccia sta lottando contro la morte.

     
Scena 4  

Scena 4 – Scena del fuoco

Scena in cucina: un uomo si trova davanti al fuoco che arde nella stufa.
Al centro della finestra alla fine del corridoio una testa, a destra e a sinistra. Lo sguardo si rivolge verso le colline ricoperte di boschi e i massicci dolomitici che si ergono in sottofondo.

     
Scena 5  

Scena 5 – Servitore

La scena 5 mostra un servitore che indossa il suo tradizionale costume.

     
Scena 6  

Scena 6 – Caccia ai leopardi

Replica di una scena di caccia. Un cacciatore che indossa un vestito orientale viene aggredito da un leopardo. Un cavaliere con sciabola gli corre in aiuto. Alcuni giovani leopardi si avvicinano, mentre un cacciatore colpisce uno degli animali.

     
Scena 7  

Scena 7 – Cattura di uccelli

La scena 7 mostra un uomo e una donna sotto un albero che catturano gli uccelli seduti sui rami.

     
Scena 8  

Scena 8 – Caccia al cervo

Rappresentazione fedele di una caccia al cervo. I cacciatori e i loro cani inseguono un imponente esemplare di cervo, uno dei cacciatori suona il corno.

     
Scena 9  

Scena 9 – Caccia ai cinghiali

Di fronte al dipinto della caccia al cervo si trova la scena n°9 che raffigura la caccia ai cinghiali: i cacciatori inseguono la loro preda, uno di loro suona il corno, i cani affondano i loro denti in un cinghiale.

     
Scena10  

Scena 10 – Scena di cucina

La scena 10 nel corridoio principale: un coniglio è appeso sopra la pentola, accanto ad altri recipienti sono appesi anche una verga e una salsiccia. Dietro ad una donna con il mestolo in mano si vede un uomo, per terra ci sono un mastello, una pentola rovesciata, cani, gatti e ratti.

     
11  

Scena 11 – Vita quotidiana nel paesaggio invernale di Ranui

Un contadino sulla slitta, due cacciatori che camminano lungo il sentiero, bambini che tirano una slitta con un cane. Davanti al maso Ranui due re magi, bambini e un ragazzino con un cane. Sull’affresco si legge una scritta di impronta religiosa.

     
Scena 12  

Scena 12 - Paesaggio

Rappresentazione molto fedele del paesaggio estivo di Ranui con il maso e le cime delle Odle. Il maso Ranui è ancora dotato della vecchia torre e nell’immagine si vedono il fienile, le stalle e il mulino del maso, alcune pecore e cacciatori con i loro cani.

     
Scena 13  

Scena 13 - Paesaggio

La scena 13, collocata sul lato nord del corridoio, ricostruisce un’immagine molto realistica del maso Ranui e del paesaggio che lo circonda. Nel cielo sopra il maso con la sua caratteristica torre e il casale Kantiolerhof sul pendio di S. Maddalena volano gli uccelli, si vede un cacciatore che si riposa, mentre di fronte alla casa un contadino va a passeggio con il suo cane. Per terra c’è una pentola piena, si vedono dei cacciatori che si avvicinano.

 

     
Scena 14  

Scena 14 - Paesaggio

Il ciclo di affreschi nel corridoio del maso Ranui termina con la scena 14, ancora una volta un ritratto di paesaggio: in primo piano un cacciatore con un coniglio ucciso in mano e due cani.


 



Impressum